Home » IMPORTANTI CAMBIAMENTI PROFESSIONALI IN ARRIVO

IMPORTANTI CAMBIAMENTI PROFESSIONALI IN ARRIVO

Il 15 gennaio 2022 si concluderà la mia collaborazione con l’azienda ospedaliera ASST Sette Laghi; lascerò dopo tre anni l’ospedale Galmarini di Tradate e dopo quindici anni la sanità pubblica, perché ho ricevuto una proposta lavorativa che mi permetterà di offrire ai miei pazienti una chirurgia di livello ancora più alto.

UN TEAM DI COLLEGHI CHE NON DIMENTICHERO’

Questi ultimi tre anni sono stati molto intensi; ho avuto la possibilità di servire e curare con passione i malati sia dell’hinterland tradatese e del varesotto, sia chi proveniva da più lontano. Sicuramente la dedizione dei colleghi e di tutto il gruppo degli operatori sanitari, il cui lavoro è stato encomiabile, mi ha favorito per riuscire a rispondere alle molteplici esigenze e superare le non poche difficoltà incontrate, in particolare durante il faticoso 2020. A tutti loro va un mio sentito ringraziamento.

L’EREDITA’ DI TRADATE

Riconoscimento e gratitudine vanno al Primario della Chirurgia di Tradate, perché ha reso reale il mio vivo interesse nell’ambito della chirurgia mininvasiva per la correzione dei difetti di parete; il dottor Rizzi mi ha affidato un ambulatorio ed una seduta operatoria dedicati ed ha individuato in me quelle caratteristiche idonee per essere il responsabile dell’unità semplice di chirurgia day surgery ed ambulatoriale (ne avevo già parlato in questo post).

Assumere tali impegni e assolvere ai compiti a me affidati è stato un piacere, perché rispondendo ai bisogni delle persone malate e vivendo con passione il mio lavoro, ho percepito pienamente il valore del fare qualcosa di utile per la comunità; spero di aver ricambiato più di quanto ricevuto, non solo in misura di professionalità ma anche di empatia, nella speranza di aver reso il lavoro o la malattia più “leggeri”.

Permettetemi infine di rivolgere un ringraziamento individuale a chi, con gesti amicali e sinceri, mi ha accolto e trattato con cordialità e simpatia; tali attenzioni che mi hanno accompagnato in questi anni, mi hanno aiutato a superare i momenti più difficili. Porterò nel cuore il vostro affetto e gli “attimi” vissuti insieme.

Vi auguro un futuro pieno di soddisfazioni. Sebbene il momento che si sta vivendo sia difficile per innumerevoli motivi, sono sicuro che avete le risorse necessarie per poterlo superare.

IL MIO FUTURO PROFESSIONALE

Dal 17 gennaio 2022 prenderò servizio presso l’ospedale Humanitas Mater Domini di Castellanza.

Desidero rassicurare i molti che mi hanno cercato e che ho visitato: garantirò continuità di visite a tutti quei pazienti che si sono fidati di me e che intendono essere ancora seguiti dal sottoscritto.

Rimanete sintonizzati per conoscere i particolari della mia nuova realtà lavorativa, che si prospetta ricca di novità ad alta tecnologia!

ARTICOLI RECENTI

“DOTTORE, E SE L’ERNIA CE L’AVESSE LEI, COME SI FAREBBE OPERARE?”

Se fosse tecnicamente indifferente scegliere una tecnica piuttosto che un’altra, in particolare pensando a me stesso, la mia risposta sarebbe: “mi opererei con una tecnica mininvasiva laparoscopica, nello specifico quella chiamata “TEP” (total extra peritoneal)” per gli innumerevoli vantaggi verificati sul campo in 20 anni di esperienza.

TAILORED SURGERY – CHIRURGIA SU MISURA: È DAVVERO LA NOSTRA PAROLA D’ORDINE?

Il chirurgo che propone una chirurgia sartoriale nella riparazione delle ernie, dispone tecniche che spaziano dalla chirurgia open a quella mininvasiva con possibilità di disporre la rete in spazi differenti della parete, per poter far fronte sia a difficoltà e specificità propriamente chirurgiche, sia a richieste specifiche del paziente, laddove applicabili.

Ti è piaciuto questo articolo?

Condividilo con la tua rete sul social network che preferisci!